BENVENUTI NEL BLOG DEL CORO "LA CORDATA"

Il coro Alpino fondato dal Maestro Giuseppe Labbozzetta, dal 1986 rappresenta un punto di riferimento corale e musicale per la città di Mestre e dintorni. Il sodalizio con la sezione C.A.I. conferma il legame del Coro con la passione per i canti popolari e l'amore per la montagna.

A TUTTI I NOSTRI VISITATORI BUONA NAVIGAZIONE

domenica 3 giugno 2012

12 Maggio 2012 -Il Coro La Cordata Cai Mestre conferma il suo successo di pubblico nel concerto al Duomo di Carpenedo Santi Gervasio e Protasio

Il Coro La Cordata sabato 12 maggio a Carpenedo  ha replicato il successo riscosso nel concerto a Santa Maria Goretti, con una performance che il pubblico numeroso ha accolto con calore ed entusiasmo.

Il coro La Cordata in una pausa davanti all'altare  - foto di Antonella Bagagiolo
Si è svolto quindi con grande  riscontro di pubblico il 3° concerto in programma per quest'anno, conferma del superamento della lunga crisi che ha attanagliato negli ultimi tre anni il nostro coro.
Questo anno 2012 si è caratterizzato per fortuna con un programma ricco di serate canore che hanno rilanciato il coro La Cordata, ottenendo anche un risultato sul morale e sull'entusiasmo degli stessi coristi.
Con il contributo che tutti i coristi hanno dato, garantendo la loro presenza costante alle prove, e con la continuità nella direzione artistica musicale del Maestro Arnaldo Di Cristofaro, si sono creati i presupposti per questo ennesimo successo.

Il Coro durante l'esecuzione di un brano - Foto di Elena Ferro

Il Concerto si è svolto sostanzialmente con lo stesso repertorio della serata di Favaro Veneto.
Nonostante il pubblico  fosse diverso dal precedente, lo stesso ha calorosamente dimostrato di  gradire le esecuzioni che come al solito il nostro coro offre, senza risparmiare fiato e voce  in queste occasioni.
La chiesa di Carpenedo, tra l'altro, offre dal punto di vista dell'acustica la condizione ideale per un'esecuzione magistrale e il  nostro coro, all'altezza della situazione come sempre, non ha tradito l'aspettativa del pubblico.
La serata è stata in parte una di replica del concerto di Favaro anche dal punto di vista emotivo, infatti come abbiamo già avuto modo di dire, questa parrocchia era anche la nuova parrocchia dell'amico Francesco Pillon che qui faceva l'animatore dei giovani, partecipando alla vita della comunità parrocchiale. C'è stata di nuovo, quindi l'occasione per ricordarlo alla presenza della moglie Cinzia che ha assistito al concerto.
Sono stati eseguiti i seguenti brani:

PRIMA PARTE
1)      DOMAN L’E’ FESTA   (armonizzazione di  Pigarelli )                                                                                   
2)      SENTI CARA NINETA   (armonizzazione del Coro Monte Cauriol)                                                                              
3)      IN CIEL'E JE UNE STELE canto friuliano (armonizzazione di A. Mascagni)
4       O ANGIOLINA BELA ANGIOLINA  (armonizzaz. di A. Pedrotti)                                                     
5)      COME PORTI I CAPELLI BELLA BIONDA (Rielaborazione di L. Pigarelli)                                                   
6)      L’E’ TRE ORE CHE SON CHI SOTO (armonizz. Di Antonio Pedrotti)
7)      IL GOLICO  (Musica di B. De Marzi)
8)      LA VILLANELLA (armonizzazione di  L. Pigarelli)                                                                                          
9)      LA MONTANARA  (Musica di T. Ortelli e armonizzazione di L. Pigarelli)

SECONDA  PARTE       
10)    AVE MARIA  (armonizzazione e musica di Bepi De Marzi)                                                                                                     
11)    LA CONTRA’ DELL’ACQUA CIARA (armonizzazione e musica di Bepi De Marzi)
12)    SUL PONTE DI BASSANO  (Armonizzazione di L. Pigarelli)                                                                            
13)    VUOI TU VENIRE IN MERICA  (armonizzazione di L. Pigarelli)                                                                      
14)    L’ARTIGLIERE   (armonizzazione di L. Pigarelli)
15)    L’ULTIMA NOTTE (musica e armonizzazione di Bepi De Marzi)                                                                                     
16)    EL CANTO DE LA SPOSA   (rielaborazione di L. Pigarelli)                                                                                                         
17)    SIGNORE DELLE CIME (armonizzazone di Bepi De Marzi)                                                                                
18)    JOSKA, LA ROSSA (armonizzazione e musica di Bepi De Marzi

Il Maestro Arnaldo Di Cristofaro mentre dirige il pubblico ne " La Montanara" 
Nei bis richiesti a suon di battiti di mani il maestro si è sbizzarrito con Belle Rose, Benja Calastoria,   Me compare Giacometo e per finire con la Montanara, cantata simpaticamente assieme al pubblico.

Alla fine come di consueto il coro è stato invitato ad un piccolo rinfresco organizzato dalla
parrocchia SS Gervasio e Protasio, durante la quale il coro ha continuato a rallegrare con alcuni canti
Una bella serata quindi all'insegna delle canzoni popolari di montagna che diventano, per la tradizione che rappresentano, un mezzo valido anche per affrontare il futuro e in questi momenti così incerti e difficili,  possono essere un valido punto di riferimento anche per le generazioni future, così come lo sono stati per le nostre.

V.F. 

Nessun commento:

Posta un commento

Lasciate un vostro messaggio cliccando sulla parola "commenti"